SCIALPINISMO CIMA DI LEMMA

Superato il paesino di Tartano si prosegue con l’auto per la Val Lunga fino al parcheggio dove praticamente finisce la strada (m 1400 circa); qui si mettono gli sci ai piedi e si comincia a salire lungo il sentiero che sale quasi pianeggiante, costeggiando il torrente sulla destra orografica. Raggiunto un ponticello di legno, lo si supera seguendo l’altra sponda per un breve tratto, dopo di che si sale lungo una valletta che scende dal versante di destra. Giunti alla casera del Porcile (m 1803), girare leggermente a destra per salire fino ad un dosso e poi verso sinistra fino ad un vasto ripiano, da cui si può vedere ergersi, leggermente sulla sinistra, la cima del M. Valegino (m 2415). Si passa quindi sotto la lunga cresta che porta al passo di Tartano, fino ad incontrare un avvallamento che porta con un ripido pendio (da salire con precauzione e solo con neve sicura) ad una bocchetta, da cui si sale lungo la cresta (prudenzialmente senza sci) fino alla cima del panoramico monte Valegino. L’ultimo tratto è abbastanza impegnativo, soprattutto se la neve è fresca e si sprofonda ad ogni passo, ma l’arrivo sulla cima compensa sudore e fatica. DISCESA: Per l’itinerario di salita.

Scarica la locandina