Capanna Forno

insieme.
Con partenza dall’ultimo tornante della strada del Maloja, ormai in prossimità del passo, si prende la
sterrata che conduce al Lago di Cavloc (si può abbreviare un po’ seguendo il sentiero). Dopo una sosta
d’obbligo al lago, di fiabesca bellezza, si prosegue quasi in piano nella lunga valle fino a Plan Canin, dove
si tende leggermente verso O. Il tracciato si fa monotono finchè si giunge ad un nuovo ponticello da
cui finalmente si vede il bel Ghiacciaio del Forno. Se ne raggiunge il fronte dove, con l’ausilio di divertenti
corde alla portata di tutti, si risale il ghiacciaio per poi uscirne sulla sinistra.
Fra sfasciumi si raggiunge una scaletta verticale dove comincia il bellissimo sentiero, rinnovato di recente,
che con brevi tratti attrezzati e un poco aerei porta alla terrazza panoramica della Capanna del Forno.
Il Ghiacciaio del Forno ricorda le lunghe lingue glaciali Hymalayane: assolutamente da non perdere!
Il ritorno al Passo del Maloja, lungo e sfiancante come la salita, si fa sullo stesso sentiero dell’andata.

Scarica la locandina