Bivacco Bottani

Lasciata l’auto nei pressi della piccola chiesetta di Poira di Civo, località di villeggiatura a pochi chilometri da Mello, in Valtellina, si scende lungo il percorso appena fatto in automobile per circa 100 Mt. Poco prima del campo sportivo, un cartello giallo ci invita a dirigerci lungo il sentiero che conduce al bivacco Bottani e ai Tre Cornini. Subito si entra in un bel bosco di pini ed abeti. La pendenza, in breve diviene piuttosto sostenuta e rimarrà tale fino alla località Prà Such. Lungo il bosco incontreremo prima conifere, poi latifoglie miste, più in alto betulle, poi nuovamente conifere, solo una cosa non cambia mai: la pendenza. Dopo poco più di 1 ora si esce dal bosco e con un breve tratto in mezzacosta, dal quale si gode un bel panorama sulla Valtellina e sulle Orobie, si giunge a Prà Such. Si supera una baita e si punta alle tre baite poco sopra questa. Qui è possibile salire direttamente lungo il breve prato, oppure, rimanendo alla sua sinistra e con un percorso un poco più lungo, aggirare il prato e sbucare poi alle baite. Nei pressi delle baite un cartello ci fa proseguire e rientrare nel bosco. La pendenza ora è minore e, attraversando un tratto colpito da un grosso e vistoso incendio, si giunge all’inizio di un vallone ricco di eriche e arbusti. Risalendo il vallone si incontra una vasca metallica piena d’acqua, la si supera e si continua rimanendo sul lato destro della valle. Poco dopo i bollini, non ben visibili in questo tratto, ci portano sul lato opposto e con un breve tratto si aggira il costone alla nostra sinistra. Da qui si possono ben vedere i Tre Cornini, tre rocce che si stagliano contro il cielo lungo il profilo della cresta di fronte a noi. Giunti all’Alpe Visogno, una bella conca erbosa e umida nella parte bassa e rocciosa in quella alta, si presenta davanti ai nostri occhi. Attraversata la parte pianeggiante della conca, e dopo esserci portati sul suo lato sinistro, si rimonta il pendio su tracce, tra rocce affioranti ed erba scivolosa, fino alla terrazzata finale dove sorge il rifugio. Pochi metri ancora tra grosse rocce e arriviamo al piccolo bivacco Bottani. DISCESA: In Val Toate.
INFORMAZIONI TECNICHE a cura dei coordinatori: L. Corna – G. Togni

Scarica la locandina